AntropologiaArcheologiaArte e beni culturali
Astronomia
BiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

L'Orto botanico di Catania, dal 1865 a oggi

Voluto da un monaco benedettino più di un secolo fa e ampliato nel corso degli anni, oggi è anche e soprattutto il luogo universitario di tutela e conservazione delle piante siciliane. Uno dei luoghi storici della città, nel cuore del quartiere Borgo, allora periferia catanese




Il verde degli alti alberi, i colori dei fiori, il cinguettio degli uccelli. È l'orto botanico di via Antonino Longo 19, a Catania. Voluto dal monaco benedettino Francesco Tornabene Roccaforte, venne progettato nel 1856 e fu poi ampliato nel 1865 grazie al lascito del canonico carbonaro della chiesa La Collegiata Mario Coltraro per farne il luogo universitario di tutela e conservazione delle piante siciliane

Una storia lunga più di un secolo, che lo ha portato fino ai giorni nostri, da scoprire in questa presentazione per immagini e musica, con una ricostruzione da fiction storica della sua fondazione e del suo sviluppo.