AntropologiaArcheologia / ArteBiotechChimicaDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisica e AstronomiaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politicheSociologiaStoriaStoria del cinema

"Promozione del Patrimonio culturale": nuovo curriculum di studi a Siracusa

di redazione web e Zammù TV

Il Dipartimento di Scienze umanistiche presenta la novità dell'offerta formativa del corso di laurea in Beni culturali, capace di coniugare competenze specifiche sul patrimonio culturale con conoscenze economiche e giuridiche




Dopo circa un decennio, Siracusa torna a ospitare il corso di laurea in Beni Culturali, con il nuovo curriculum di studi "Promozione del Patrimonio culturale", avviato dal Dipartimento di Scienze umanistiche dell’Università di Catania per l'anno accademico 2020/21.

Il corso, attivato unicamente nella città aretusea, ricca di arte, storia e cultura, si aggiunge ai due curricula già presenti a Catania (Archeologico e Storico-artistico) e offre un percorso di laurea triennale finalizzato alla formazione di esperti qualificati nel campo della gestione e della valorizzazione del Patrimonio culturale, da impiegare nelle Sovrintendenze, nei musei, nelle biblioteche, nei parchi archeologici e negli enti locali. Il percorso formativo consente agli studenti di acquisire le indispensabili conoscenze teoriche di base e le capacità tecniche che si richiedono alle figure professionali di riferimento, attraverso un ventaglio di scelte disciplinari prevalentemente di ambito archeologico e storico-artistico, a cui si affianca l'acquisizione di conoscenze di ambito giuridico ed economico e l’approfondimento della lingua inglese.

Gli insegnamenti sono impartiti con lezioni frontali, cui si aggiungono esercitazioni pratiche per le discipline di base. Il percorso formativo prevede anche esperienze professionalizzanti, quali attività di scavo, visite culturali, laboratori, stage e tirocini.

L'accesso al corso è a numero programmato. Le aspiranti matricole dovranno seguire le indicazioni contenute nel bando di Ateneo, e in particolare quelle riportate nell'allegato n. 1 del Dipartimento di Scienze umanistiche - corso di studio Beni Culturali (classe L-1).
La domanda di ammissione va presentata entro il 28 agosto 2020, tramite il Portale Studenti.