AntropologiaArcheologia / ArteBiotechChimicaDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisica e AstronomiaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politicheSociologiaStoriaStoria del cinema

Unict premia il merito

Assegnati 1250 premi di studio e di laurea agli studenti e alle studentesse più meritevoli dell'ateneo catanese, grazie all'attivazione di un fondo da 500.000 euro




«L'Università di Catania premia i giovani talenti mettendo a disposizione mezzo milione di euro per i suoi studenti e le sue studentesse migliori». Lo conferma il rettore Francesco Priolo in occasione dell'assegnazione dei 1.250 premi di studio e di laurea agli studenti meritevoli, regolarmente iscritti all'Università di Catania per l'anno accademico 2019/20.

Grazie all'attivazione del fondo studenti da 500.000 euro "Attività, Interventi e Merito", ben 1025 studenti e 225 laureati triennali beneficeranno di un premio del valore di 400 euro ciascuno. 

In video alcuni degli studenti promotori dell'iniziativa, in rappresentanza di tutti i loro colleghi: «La proposta - spiegano Alberto Vazzano, Carlotta Costanzo, Federico Scalisi, Marco Tucci, Pierpaolo Panebianco, Alessandro Bulgari - nasce dalla volontà di premiare il merito accademico indipendentemente dalla condizione reddituale dello studente. Il nostro obiettivo è sostenere i nostri colleghi, tutelando e garantendo il diritto allo studio. Premiare il merito vuol dire riconoscere il frutto del nostro duro lavoro - precisano -, solo premiando il merito possiamo puntare al futuro». Tra i promotori anche Maurizio Anicito, Antonio Cirino, Giuseppe Fava e Antonino Moschetto.

Clicca qui per la news completa