AntropologiaArcheologiaArte e beni culturali
Astronomia
BiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

Come nasce un motore Boxer Porsche

di Giorgio Raito, Marco Di Mauro e Mariano Campo

Nell’aula magna di Ingegneria i tecnici del Guagliardo Historic Porsche Team hanno dato una dimostrazione di montaggio rapido del mitico propulsore delle prestigiose vetture tedesche




Appena due ore per allestire un motore Boxer Porsche, pezzo per pezzo, davanti agli occhi di studenti e appassionati, quasi un tutorial dal vivo guidato da Domenico Guagliardo, pilota e preparatore del Guagliardo Historic Porsche Team, che ha permesso a tutti di cogliere i dettagli e scoprire le caratteristiche e i vantaggi della versione 911 da 3 litri di cilindrata, utilizzata oggi nelle competizioni automobilistiche riservate alle autostoriche perché sfrutta un naturale bilanciamento con annullamento delle vibrazioni.

Il montaggio a scopo didattico, ripreso dalle telecamere di Zammù TV e riproposto di seguito anche in versione accelerata, è stato il pezzo forte dell’incontro sui motori Boxer Porsche, promosso dal corso di laurea in Ingegneria industriale del dipartimento di Ingegneria elettrica elettronica e informatica dell’Università di Catania, che si è svolto venerdì 9 novembre 2018 nell’aula magna dell’Edificio per la Didattica di Ingegneria, alla Cittadella universitaria etnea.

«Sono attività di tipo didattico-divulgative - ha spiegato il presidente del corso di laurea Massimo Oliveri - che organizziamo per far comprendere, soprattutto ai nostri futuri studenti, che qui da noi non ci dedichiamo soltanto alla teoria e alle discipline astratte, ma creiamo occasioni affinché abbiano un contatto diretto con il loro futuro lavoro».

All’incontro hanno preso parte l’ing. Lorenzo Morello, presidente della Commissione cultura dell'Automobilclub Storico Italiano, il direttore del Dieei Giovanni Muscato, il dott. Rino Rao della Commissione cultura Asi, l'ing. Andrea Dinolfo, presidente dell'Asi CT1 Veicoli storici.