AntropologiaArcheologiaArte e beni culturali
Astronomia
BiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

Trame di genere

Iscrizioni aperte fino al 20 febbraio al laboratorio di teatro sociale sulle identità e relazioni di genere nel quartiere San Berillo di Catania tenuto da Mariagiovanna Italia e Luisa Sannella


Nuova interessante iniziativa formativa dall'associazione Trame di quartiere: si tratta del laboratorio di teatro sociale "Trame di genere" che sarà tenuto dalle operatrici Mariagiovanna Italia e Luisa Sannella. 

«L'obiettivo da raggiungere - spiegano gli organizzatori - è est-etico, in quanto mette al centro un processo di costruzione di relazioni di comunità per mezzo della comunicazione creativa e intende la performance come testimonianza sociale». Con il coinvolgimento degli abitanti del quartiere San Berillo e attraverso il linguaggio del corpo, della voce, del movimento, della parola, si esplorerà il tema dell'identità e delle relazioni di genere.

Sì, ma cos'è il "teatro sociale"? Il "teatro sociale" nasce negli anni Novanta dall'evoluzione di differenti movimenti e ideologie teatrali che si sono distaccati dalla dimensione più accademica del teatro, dirigendosi verso la società e i suoi bisogni. Nel teatro sociale lo scopo non è il risultato estetico fine a se stesso, ma il processo che costruisce relazioni per mezzo della comunicazione creativa. Questa pratica performativa, che sostiene la costruzione di relazioni umane, riconosce e valorizza le risorse creative, espressive e teatrali che ogni individuo possiede, è un teatro per la comunicazione e la partecipazione. È una pratica che promuove il teatro quale strumento di azione socio-culturale attraverso la messa in opera di laboratori, performance e ritualità che tendono alla cura e alla qualità delle interazioni sociali.

Il laboratorio è gratuito e avrà la durata di 50 ore annuali, da marzo a luglio, che prevedono la realizzazione di una performance all'interno del quartiere San Berillo, finalizzata alla narrazione di quanto esperito all'interno del laboratorio. Possono partecipare max 20 persone dai 18 anni in su. Per iscriversi bisogna inviare la scheda di adesione entro il 20 febbraio