AntropologiaArcheologia / ArteBiotechChimicaDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisica e AstronomiaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politicheSociologiaStoriaStoria del cinema

Pillole di Museo 5: arte, storia, agricoltura e ambiente

di Chiara Racalbuto (redazione web)

I due video-racconti di questa settimana ci portano alla scoperta del Museo dei Saperi e delle Mirabilia Siciliane e delle Collezioni di AgrobiodiversitÓ 


Quinto appuntamento con "Pillole di Museo", il tour virtuale di musei, archivi e collezioni dell'UniversitÓ di Catania promosso dal Sistema Museale di Ateneo (Simua).

Due brevi video a cadenza settimanale, realizzati da studenti, tirocinanti e dottorandi del nostro Ateneo con la supervisione dei responsabili scientifici e in collaborazione con Zamm¨ TV, raccontano la storia delle singole strutture e consentono di esplorarle a distanza, per sopperire alla chiusura imposta dall'epidemia da Covid-19 e mantenere accesi i riflettori su una realtÓ museale importante, che caratterizza la nostra identitÓ territoriale e che merita di essere valorizzata.

Questa volta Ŕ il turno del Museo dei Saperi e delle Mirabilia Siciliane, che raccoglie parte del prezioso patrimonio artistico e scientifico esposto nelle varie strutture museali di Ateneo, e delle Collezioni di AgrobiodiversitÓ, che custodiscono la biodiversitÓ agraria siciliana.

Museo dei Saperi e delle Mirabilia Siciliane

Il Museo dei Saperi e delle Mirabilia Siciliane nasce con lo scopo di valorizzare e rendere pubblico il patrimonio storico, artistico e scientifico che rappresenta il frutto della secolare attivitÓ di ricerca, di didattica e di divulgazione dell'Ateneo.

Situato al piano terra del Palazzo Centrale di Ateneo, il Museo offre un assaggio di tutto ci˛ che Ŕ esposto nelle varie strutture museali universitarie giÓ esistenti: ceramiche e reperti archeologici, antichi testi e documenti, crani, scheletri e reperti anatomici, antichi microscopi e strumenti di misurazione, ritratti di personaggi importanti della storia dell'Ateneo, tavole e progetti di illustri architetti siciliani, minerali, insetti, sementi rappresentative delle biodiversitÓ siciliane, animali impagliati, e altro ancora.

Il video Ŕ realizzato a cura degli studenti Antonella Bertino, Giovanni Caschetto, Luca D'Agata, Eleonora Irene Magrý, Giada Montalto, Alfredo Motta, Albachiara Raniolo e Sabrina Elettra Zafarana.

Collezioni AgrobiodiversitÓ

Di pertinenza del Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente (Di3A), le Collezioni di AgrobiodiversitÓ custodiscono la biodiversitÓ agraria siciliana e costituiscono un vero e proprio "museo vivente", comprendente raccolte di semi, frutti e infruttescenze di specie arboree ed erbacee.

Le collezioni sono utilizzate a scopi didattici e di ricerca e protette per valorizzare le specificitÓ agronomiche, organolettiche, salutistiche e ornamentali di un patrimonio di straordinario valore scientifico e culturale. 

Comprendono anche una banca del germoplasma autoctono di specie coltivate e spontanee (antiche varietÓ locali di frumento duro e tenero, leguminose foraggere autoriseminanti, foraggere polienni, ortive) e una collezione di "vitigni gioiello", particolarmente richiesti per la produzione di vini.