AntropologiaArcheologia / ArteBiotechChimicaDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisica e AstronomiaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politicheSociologiaStoriaStoria del cinema

Rosario Mangiameli

Ordinario di Storia contemporanea all’Università di Catana, Rosario Mangiameli Scrofani, classe 1949, è oggi in pensione. Svolge attività scientifica occupandosi di tematiche relative alla storia dell’Italia contemporanea. Particolare attenzione ha dedicato ai regionalismi nel Mezzogiorno d’Italia tra Ottocento e Novecento; ha pubblicato saggi sull’occupazione anglo-americana della Sicilia durante la Seconda guerra mondiale, sulla nascita dell’autonomia siciliana nel secondo dopoguerra. 

In relazione a questi argomenti ha curato la preparazione di audiovisivi per conto della RAI. Si è occupato di storia della criminalità organizzata con particolare riferimento alla mafia siciliana. Ha coordinato il progetto di costituzione dell’Archivio storico e di un centro di documentazione della CGIL Sicilia. Ha partecipato a un progetto internazionale sul Problema dei diritti umani in Europa che ha preso spunto da una ricerca sulla memoria della deportazione in Germania di ebrei e oppositori politici nel corso della seconda guerra mondiale. In modo particolare si è occupato della deportazione di oppositori politici siciliani.

Ha avviato e diretto una ricerca sulla storia dell’Università di Catania ancora in corso. Contribuisce a un Prin sul brigantaggio nel Mezzogiorno d’Italia dopo l’unificazione.


I suoi contributi