AntropologiaArcheologiaArte e beni culturali
Astronomia
BiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

Liv Charcot: «La nostra fuga finisce col sole oltre lo stretto»

di Benedetta Intelisano

Giunti alla loro tappa catanese i Liv Charcot tirano le somme del loro Uniweb Tour, progetto di promozione musicale emergente tutto italiano. Riascolta il loro live a Radio Zammù

«Ventitré università e mille peripezie, abbiamo attraversato l'Italia alla Garibaldi. Ci dispiace essere giunti al termine: un'esperienza fantastica che non dimenticheremo mai». Toscani, di recente formazione e con un concept album in uscita, i Liv Charcot salutano il live tour universitario dagli studi di Radio Zammù. Portano in tasca nuovi volti, nuove immagini e la pancia piena di una grande varietà di piatti all'italiana.

Armati di chitarra, tastiera e percussioni, hanno mostrato alcune delle fughe protagoniste del loro album: «11 storie, 11 personaggi, ognuno con la sua fuga. Da quella per abbandono a quella del cosmonauta che sceglie di perdersi coscientemente nello spazio, attratto dall'universo infinito».

Lorenzo, Giulio e Tommaso, in rappresentanza anche del quarto, Nicolò, si sono mostrati nella loro doppia vita: quella di tutti i giorni, con gli imbarchi in aeroporto e le temute poltrone da psicologo, e quella normale, in cui tutto è musica.


Vedi anche