AntropologiaArcheologiaArte e beni culturali
Astronomia
BiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

Tinturia musicisti precari in giro per l'Italia

di Barbara Oliveri

Secondo appuntamento per Uniweb tour, il progetto che promuove band emergenti mettendole on the road e facendogli girare l'Italia passando per tutte le radio universitarie. I Tinturia, dal folk nostrano e genuino, suoneranno live negli studi di Radio Zammù venerdì 7 novembre


Nati siciliani, molleggianti per passione, suonano reggae, funk, con una base di pop croccante intinto di quel folk che a noi isolani suona familiare. Sette musicisti, un frontman coi baffi, i Tinturia incidono il primo disco, Abusivi di necessità , nel '99, riempiono le piazze e non si fermano: nel 2002 esce Nati Stanchi, colonna sonora del film omonimo del duo comico palermitano Ficarra e Picone. E poi nuovi consensi, nuovi concerti, nuovi dischi. Quest'anno è uscito Precario, il disco prodotto da Roy Paci, che è figlio del suo tempo ed è in cerca di rivoluzione.

Alcune tracce di Precario le ascolteremo live, venerdì 7 novembre. Alle 14 gli studi di Radio Zammù accoglieranno l'energia dei Tinturia con tre dei suoi componenti: Lello Analfino, voce e leader, Angelo Spataro al cajon e Edoardo Musumeci alla chitarra.

L'Uniweb tour dei Tinturia si chiude quindi quaggiù, nella Sicilia bedda che li ha cresciuti, «isola che sei la casa dei miracoli, mi tieni stretto con i tuoi tentacoli».


Vedi anche