AntropologiaArcheologia / ArteBiotechChimicaDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisica e AstronomiaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politicheSociologiaStoriaStoria del cinema

#IoRestoaCasa e vado al museo

di Chiara Racalbuto (redazione web)

Iniziative ed eventi culturali online, italiani e stranieri, per affrontare l'emergenza: musei, cineteche, archivi, teatri di tutto il mondo hanno aperto al pubblico le loro porte virtuali. Ecco la nostra selezione


Scriveva Giacomo Leopardi: «la natura è gagliarda magnanima focosa, inquieta come un ragazzaccio». La natura, con le sue leggi, vive di vita propria, entra a gamba tesa nei progetti degli uomini e, impietosa, li stravolge. Gli uomini, però, non si arrendono: resistono, cambiano, si adattano, imparano. E vanno avanti.

L’emergenza sanitaria che negli ultimi mesi ha sconvolto il nostro Paese ci ha imposto di rinunciare, temporaneamente, a tutte le nostre abitudini: concerti, cinema, viaggi, visite ai musei, teatro e ogni altro svago che implichi contatti sociali. Il mondo della cultura, svuotato della presenza fisica nei suoi luoghi di divulgazione, ha scelto però di combattere, scendendo in campo con il più efficace mezzo a disposizione: internet. 

Musei, cineteche, archivi, biblioteche hanno aderito alla campagna nazionale #IoRestoaCasa, promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo (Mibact), aprendo al pubblico le loro porte virtuali per provare a rischiarare, con l’arte e la cultura, il buio di questo periodo confuso. Sono numerose le iniziative proposte, dalle visite virtuali allo streaming gratuito. In attesa di poterci riappropriare della nostra routine, vi proponiamo una selezione di alcune cose che avreste voluto fare e che, per il momento, potete vedere online, direttamente da casa.

Contributi video, eventi streaming, film gratuiti

L’Istituto Luce, memoria storica dell'Italia dagli Anni 20 del Novecento in poi, rende fruibile gratuitamente il suo straordinario archivio, che conta circa 80.000 filmati e più di 400.000 fotografie: un patrimonio cinematografico, fotografico e documentario dal valore inestimabile, ora accessibile a tutti.

Una splendida iniziativa giunge anche dalla Cineteca di Milano, che ha messo a disposizione, senza alcun costo, centinaia di film in streaming, cui è possibile accedere effettuando una semplice registrazione.

Cinecittà si Mostra, l’esposizione permanente all’interno degli Studi di Cinecittà, che racconta la storia del cinema italiano, lancia la campagna social “A casa con Cinecittà”, pubblicando speciali post sui propri profili Facebook, Instagram e Twitter, con materiali scaricabili dedicati ai mestieri del cinema.

Partecipa anche la Biennale di Venezia, con un nuovo progetto sviluppato per il web e i social (Facebook, Twitter, Instagram): dal suo archivio vengono riproposti i momenti salienti della storia della Biennale di Venezia, oltre a spettacoli di danza, musica e teatro, speciali sulla Mostra del Cinema, le Biennali Arte e anche anticipazioni sulla Biennale di Architettura 2020.

La Cineteca di Bologna non si limita a proporre contenuti video, organizza dei veri e propri cineforum a distanza: sulla sua pagina facebook verranno di volta in volta segnalate delle proiezioni condivise, introdotte da un esperto, seguite da un momento di dialogo in diretta streaming, per scambiarsi impressioni e commenti.

Il canale Instagram di RaiPlay propone, ogni lunedì, fino al 20 aprile, due nuovi episodi del film Interdependence, sul tema dell’ambiente e dei cambiamenti climatici. Di cambiamento climatico si occupa anche l’associazione Fridays for Future Catania, con video interviste, cineforum online, dirette Facebook e molto altro.

Musei e visite virtuali

La Galleria degli Uffizi lancia il progetto Uffizi Decameron: prendendo spunto dalla celebre novella di Giovanni Boccaccio, ogni giorno, sui profili Instagram e Twitter del museo, verranno pubblicate foto, video e storie dedicate ai capolavori custoditi anche a Palazzo Pitti e nel Giardino di Boboli.

La Pinacoteca di Brera, già da tempo attiva nel campo dei tour virtuali, sta tenendo viva la sua collezione con una serie di iniziative sulla sua pagina facebook. 

Il Museo Nazionale del Cinema di Torino è online con la campagna The best of, il racconto delle attività e degli eventi che hanno fatto la storia dei vent'anni del Museo Nazionale del Cinema alla Mole Antonelliana. Sempre a Torino, all’interno del Museo Egizio è possibile prendere parte alle Passeggiate del Direttore, visite virtuali della durata di circa otto minuti, seguendole sul canale youtube del Museo, il giovedì e il sabato.

Più a sud, la Reggia di Caserta si mostra in tutto il suo splendore ai visitatori online, aprendo i suoi parchi e gli splendidi appartamenti reali. Per gustare al meglio la visita, è stata creata addirittura una playlist su Spotify, "Canzoni dagli Appartamenti".

E la Sicilia? Il Parco Archeologico Naxos Taormina accende il tricolore in segno di speranza e continua a raccontare i suoi monumenti attraverso i social, con focus giornalieri sui reperti del museo e sulla storia dei singoli siti archeologici.

Vi ricordiamo che tutti gli eventi aderenti all’iniziativa #IoRestoACasa sono consultabili nella pagina La Cultura Non si Ferma, creata appositamente dal Mibact, in continuo aggiornamento.

Iniziative dall'estero

Con una conferenza stampa, l'11 marzo scorso l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato il Coronavirus una pandemia globale. Il COVID-19 è ormai un'emergenza in tutto il mondo, e anche le istituzioni e gli enti culturali esteri si sono attivati per aiutare i cittadini a sostenere la clausura forzata. 

In Francia, per gli appassionati di cinema francese, la Cinémathèque française ha reso disponibili gratuitamente più di 800 video della sua ricca collezione, consistenti in lezioni di cinema con i più grandi cineasti, conferenze e backstage. Il Centre national du cinéma et de l’image animée (CNC) offre delle collezioni di video e commentari sulla storia di un movimento e la filmografia di un autore, con ampio spazio ai lavori di Jean-Luc Godard. Per chi ama lo sfarzo di Versailles, ecco la web serie Étonnant Versailles, disponibile sul sito della celebre reggia. Molto ricca l’offerta musicale: l’Operà di Parigi offre concerti in streaming calendarizzati, così come la Philarmonie de Paris. All’appello non poteva mancare il Louvre, con la sua collezione raccontata in video da uno specialista e tour virtuali per ammirare i capolavori di uno dei più bei musei del mondo.

In Inghilterra, il consueto aplomb inglese ci insegna a mantenere la calma anche durante le emergenze: “keep calm and carry on” è lo slogan lanciato da British Pathe Archives per presentare la sua pagina dedicata al “british blitz spirit”, una raccolta di video che tenta di aiutarci a rimanere lucidi, mostrando la compostezza britannica nell’affrontare i bombardamenti tedeschi durante la guerra. Lo Science Museum ha creato una sezione "Activities you can do at home", con esperimenti da ricreare in casa e alcuni video sul tema. La famosa Tate Gallery offre una serie di performances online, e la Royal Opera House pubblica sulla sua pagina Facebook una serie di video delle opere liriche rappresentate.

In Spagna, uno dei Paesi più devastati dal virus, il museo Reina Sofia ha lanciato l'iniziativa Repensar Guernica, con più di 2000 immagini e documenti, frutto di una intensa ricerca effettuata sulla celebre opera di Picasso, visibili online. Filmoteca Española mette a disposizione gratuitamente pellicole restaurate e grandi classici della cinematografia spagnola: attraverso il suo canale Vimeo, pubblicherà un film ogni tre giorni. 

La Germania risponde con l'Isola dei Musei di Berlino, nel cui sito è possibile ammirare le collezioni del Pergamonmuseum e degli altri principali luoghi di cultura berlinesi. La Berliner Philharmoniker mette online la sua "digital concert hall": inserendo un codice, si potranno gustare gratis i concerti della celebre orchestra.

Il coronavirs ormai non è più un problema solo europeo, e anche gli Stati Uniti hanno dovuto chiudere i loro musei, seguendo la strada del web. Il più famoso, il Metropolitan Museum di New York, propone una serie di video, articoli e risorse online, esortandoci a "experience the museum anywhere". Il Moma, attraverso la pagina #MuseumFromHome, propone una serie di risorse a cui attingere mentre si è a casa, così come lo Smithsonian National Air and Space Museum , con video, programmi online, virtual tours e ogni altra cosa possa servire per intrattenerci con notizie e curiosità dallo spazio. Ancora musica con il Nightly Met Opera Streams della Metropolitan Opera, che presenta una selezione delle sue rappresentazioni teatrali, in streaming giornalieri aggiornati quotidianamente.

Infine, il Social Distancing Festival, nato in Canada ma diventato ben presto internazionale grazie a centinaia di adesioni da tutto il mondo, raccoglie eventi e lavori di artisti locali cancellati a seguito dell'emergenza che trovano così la luce, non andando perduti. Il progetto è anche un modo di rimanere uniti pur nella distanza fisica che ci separa, per non arrenderci alla solitudine che la pandemia ci impone.


Vedi anche